Neuroblastoma: avviato progetto di ricerca AOU Meyer - ENEA ONLUS

 

Da sinistra a destra: Dott. Claudio Favre - Direttore del Centro di eccellenza di Oncologia ed Ematologia Pediatrica, Dott.ssa Maura Calvani - Laboratorio di Oncologia ed Ematologia Pediatrica, Dott. Alberto Zanobini - Direttore Generale Azienda Ospedaliero Universitaria Anna Meyer, Mario Dimola - Presidente ENEA | European Neuroblastoma Association ONLUS, Andrea Frediani - Consigliere ENEA, Andrea Serra - ENEA.

Firenze – Lo studio congiunto fra i ricercatori dell'Ospedale pediatrico Meyer e l’Università degli Studi di Firenze che ha recentemente permesso di individuare il recettore (β3-adrenergico) che regola il grado di differenziamento delle cellule tumorali del Neuroblastoma - un tumore pediatrico ad alta malignità che nelle forme ad alto rischio sviluppa masse tumorali e metastatiche altamente aggressive e resistenti alle terapie in uso - trova la sua naturale prosecuzione nel progetto di ricerca avviato in collaborazione con l’associazione di genitori ENEA - European Neuroblastoma Association ONLUS, che permetterà ai ricercatori fiorentini di perseguire due fondamentali obiettivi: 1) Definire il ruolo del recettore nel controllo della risposta immunitaria mediata da PD1/PD-L1 nel Neuroblastoma mediante l’utilizzo di un anticorpo bloccante l’attività. 2) Valutare se l'espressione differenziale di PD1/PD-L1 nelle cellule tumorali di Neuroblastoma o nei linfociti infiltrati tumorali (TIL), dopo la modulazione con l'antagonista β3-AR, possa migliorare l'efficacia della terapia anti-PD-L1. La comprensione dei meccanismi molecolari durante la progressione del tumore potrebbe rivelare come alcune forme di Neuroblastoma resistono alle strategie di terapia immunitaria. Inoltre, ciò potrebbe evidenziare anche nuove promettenti strategie per personalizzare le terapie combinate volte a superare la resistenza tumorale di questa forma neoplastica pediatrica altamente maligna, con importanti risvolti terapeutici per le sue forme più aggressive. Un aspetto fondamentale che caratterizza questa tipologia di tumore è il grado di differenziamento che presentano le cellule tumorali: i tumori più indifferenziati sono infatti molto aggressivi e resistenti, mentre le forme differenziate presentano una prognosi molto più favorevole. Nonostante per le forme di neuroblastoma a basso rischio esistano delle terapie efficaci, nelle forme ad alto rischio, ovvero quelle meno differenziate, le cure disponibili sfortunatamente sono a volte non risolutive.

L’associazione ENEA - European Neuroblastoma Association (www.eneassociation.org) è una ONLUS fondata e guidata da genitori con esperienza diretta di malattia che è impegnata nel finanziamento dello sviluppo di nuovi farmaci attraverso la collaborazione internazionale con i migliori centri di ricerca: in questo quadro si inserisce la collaborazione con l’Ospedale pediatrico Meyer, centro di eccellenza a livello europeo e membro della European Children’s Hospitals Organisation.

 

Contatto:
Mario Dimola
Presidente – ENEA
[email protected]

https://www.eneassociation.org/notizie/neuroblastoma-enea-ospedale-pediatrico-meyer.html (Clicca qui per visualizzare il singolo articolo)

0
0
0
s2smodern

Note di speranza …”, concerto di beneficenza per pianoforte del Maestro Paolo Vergari

 

ENEA ONLUS, l’associazione di genitori che aiuta la ricerca scientifica a sconfiggere il neuroblastoma, nella splendida e suggestiva atmosfera del Teatro “Feronia” di San Severino Marche organizza, domenica 15 dicembre, alle ore 17:00, il concerto benefico per pianoforte del Maestro Paolo Vergari. L’evento è ad ingresso libero.

Note di speranza … sulle ali di Andrea, Giorgio, Haiko, Maria Noemi, Simone e di tutti gli altri bimbi guerrieri” vuole essere, oltre ad un evento di raccolta fondi per aiutare la ricerca scientifica a combattere una neoplasia pediatrica ad alta malignità che rappresenta la terza causa di morte per malattia nell’età prescolare, l’occasione per ricordare cinque bambini vittime del neuroblastoma nel territorio della Provincia di Macerata, oltre a tutti i loro coetanei che affrontano ed hanno affrontato questa malattia.

ENEA - European Neuroblastoma Association ONLUS è l’associazione di genitori che si occupa di raccogliere fondi per aiutare la ricerca scientifica contro il neuroblastoma: attualmente sta realizzando un progetto internazionale di ricerca di drug repurposing in collaborazione con la fondazione di genitori inglesi aPODD ed i laboratori della Divisione TCR (Translational Cancer Research) dell’Università svedese di Lund, molto nota per l’elevato livello qualitativo dei modelli sperimentali di questa particolare neoplasia che colpisce i bambini.

Il drug repurposing consiste nella ricerca di nuovi farmaci nell’ambito di medicine già approvate per altre malattie, in modo da identificare più rapidamente una nuova terapia utile grazie alla maggior celerità garantita dal reimpiego di una farmaco già esistente ed approvato rispetto allo sviluppo di uno completamente nuovo.

Questo progetto rappresenta il miglior esempio di come la cooperazione internazionale possa permettere di unire le migliori forze di ogni paese e coinvolgere le eccellenze tecnologiche in modo da accelerare al massimo lo sviluppo di nuove terapie a beneficio dei tanti bambini affetti da queste gravissime patologie. Solo la collaborazione internazionale dà accesso ai migliori asset (laboratori, centri di ricerca, ecc.) ed al miglior know-how esistente al mondo, garantendo superiori livelli di efficienza: non è importante dove si fa ricerca, ma quando si producono risultati.

 

 

Contatto:
Emanuele Toselli
Responsabile IT – ENEA
emanuele.toselli@eneassociation.org

https://www.eneassociation.org/iniziative/neuroblastoma-eventi.html

0
0
0
s2smodern

Sostieni la speranza dei bambini malati di neuroblastoma con i regali di Natale 2019 di ENEA

 

Anche a Natale 2019, ENEA - European Neuroblastoma Association ONLUS, l’associazione creata e guidata da genitori con esperienza diretta di malattia che aiuta la ricerca scientifica, impiega tutte le proprie forze per sconfiggere il neuroblastoma, terribile tumore che colpisce i bambini.

Dopo aver finanziato interamente le prime fasi del progetto di drug repurposing con Healx (startup inglese con sede a Cambridge specializzata nell’applicazione innovativa di farmaci già esistenti) e la fondazione di genitori inglesi aPODD, attualmente ENEA sta concentrando le proprie energie nell’individuazione di farmaci studiati specificamente per i piccoli malati di neuroblastoma, i cui composti sono in fase di analisi presso la Divisione di oncologia dell’Università svedese di Lund, molto nota per il livello qualitativo dei suoi modelli sperimentali.

In occasione delle festività di fine anno l’associazione con sede a Genova propone diversi prodotti natalizi, fra i quali: la nuova collezione di ceramiche ornamentali realizzate artigianalmente dai maestri ceramisti di Nove (paese in provincia di Vicenza con oltre 300 anni di storia nell’arte della ceramica), i Babbi Natale di finissimo cioccolato belga prodotti artigianalmente e le praline assortite di frutta secca ricoperta di cioccolato, quest’anno ancora più pregiate e con nocciole italiane al 100%. Doni speciali che allieteranno le feste dei propri cari contribuendo alla speranza che molte famiglie di bambini malati ripongono in una nuova cura.

E’ proprio grazie a queste iniziative che ENEA sostiene gli sforzi della ricerca mirati ad individuare nuovi farmaci specifici per i più piccoli, che siano in grado di curare questa gravissima malattia che ancora oggi non trova una soluzione nei suoi stadi più avanzati. Il vostro aiuto è importante fermare la sofferenza di questi bambini e delle loro famiglie.

Il nostro sogno è trovare una cura per il neuroblastoma… A Natale aiutaci a realizzarlo!

 

 

Contatto:
Emanuele Toselli
Responsabile IT – ENEA
emanuele.toselli@eneassociation.org

https://www.eneassociation.org/notizie/natale-2019-neuroblastoma-news.html

0
0
0
s2smodern

Pasqua 2018 - In prima linea contro il neuroblastoma - ENEA | European Neuroblastoma Association ONLUS

In prima linea contro il neuroblastoma! Pasqua 2018

Anche quest’anno lo Stato Maggiore della Difesa e il Ministero dell’Economia e delle Finanze hanno concesso i loro rispettivi patrocini all’iniziativa di Pasqua 2018 organizzata da ENEA – European Neuroblastoma Association ONLUS.

Come ogni anno le Forze Armate, le Forze di Polizia, le scuole, i Comuni e molti altri enti pubblici (e non) fanno a gara di solidarietà per sostenere questo folto gruppo di genitori che ha vissuto direttamente il neuroblastoma e che ora, attraverso ENEA, intende dare un nuovo impulso alla battaglia contro questa terribile neoplasia che ogni anno nel mondo colpisce più di 8000 bambini (soprattutto da 0 a 5 anni).

Per trovare in fretta una cura ENEA, assieme alla fondazione inglese aPODD, finanzia un progetto di drug repurposing dal respiro internazionale; le due associazioni di genitori infatti aderiscono al consorzio Kids Cancer - Act Now composto da associazioni provenienti da tutto il mondo. Affinché tempo e risorse non vengano sprecate la collaborazione tra le eccellenze mondiali è quanto mai fondamentale per poter sconfiggere una malattia, il neuroblastoma, che non conosce confini e che nei casi più gravi ad oggi, dopo molti anni di tentativi, non conosce ancora una vera e propria cura.

Vi invitiamo perciò a dare il vostro sostegno visitando il sito www.eneassociation.org dove potrete trovare tutte le informazioni su ENEA e prenotare anche voi le uova di Pasqua che sostengono la ricerca.

Come le Forze Armate e le Forze dell’ordine mettiamoci in prima linea al fianco di ENEA – European Neuroblastoma Association ONLUS per sconfiggere il neuroblastoma!

Contatto:
Emanuele Toselli
Responsabile IT – ENEA
[email protected]

https://www.eneassociation.org/notizie/in-prima-linea-contro-il-neuroblastoma.html

0
0
0
s2smodern